FANDOM


La vita dei protagonisti della Millennium Trilogy, i tre romanzi di Stieg Larsson che hanno venduto milioni di copie in tutto il mondo, è ambientata in una manciata di strade di Södermalm, una delle 14 isole che formano Stoccolma. Södermalm era un quartiere operaio, ma negli ultimi vent’anni è stato “tirato a lucido”, nel bene e nel male. Ai locali più classici si aggiungono quelli nuovi, dai negozi di abbigliamento e design a caffè e ristoranti, soprattutto nella zona nota come SoFo (a sud di Folkungagatan). In questo periodo piazze e parchi sono pieni di bambini biondi, le carrozzine dei neonati dominano Mariatorget, la piazza dove Lisbeth fu vista con alcuni uomini e accusata di prostituzione. Diverso l' ambiente che si respira nel Kvarnen (Tjärhovsgatan 4), dove Lisbeth e le amiche del gruppo rock Evil Fingers si riunivano il martedì. In questa taverna di legno, una delle più antiche, specializzata nella cucina svedese (aringhe e polpette di carne), si incontrano i tifosi dell' Hammarby IF, una delle tre squadre di calcio della città. Quindici minuti a piedi separano le case di Lisbeth Salander e Mikael Blomkvist . La sede della rivista Millennium da cui prende nome la trilogia si trova a metà strada. Sorprende scoprire di poter visualizzare quasi 3.000 pagine in pochi metri. La gente si fa fotografare, in una processione ininterrotta, davanti a un edificio di tre piani con finestre ad archi ogivali, al numero 1 di Bellmansgatan, sotto lo sguardo stoico dei residenti. Si tratta della casa dove abitava l' incorruttibile giornalista, Blomkvist. I libri sono ambientati nel nuovo quartiere, molto più elegante, dove il Museo Civico di Stoccolma organizza anche il Millennium tour. Il tour è una visita guidata di un’ora e mezzo in inglese e francese che ripercorre i luoghi della trilogia: Götgatan, dove si trova l’ufficio del protagonista Mikael Blomkvist, la veduta su Riddarfjärden dal suo appartamento. L' unanimità nell' identificare la casa di Blomkvist svanisce quando si tratta di localizzare la casa che Lisbeth ha ereditato da sua madre in Lundagatan. Nessun dubbio, invece, sulla seconda casa della Salander, ventuno stanze in un edificio del 1910, al numero 9 di Finskargatan. Da lì, una discesa porta a Gotgatan, la rumorosa strada in cui Larsson colloca la sede di Millennium e dove c' è in realtà Greenpeace. Alcuni metri più in là, il 7-Eleven dove Lisbeth comprava le sue Billy's Pan Pizza e il Kvarnen, uno storico pub di Södermalm frequentato dall’altra protagonista, Lisbeth Salander. Nell’ultimo romanzo della trilogia conosceremo anche altri posti quali il Caffè Samirs Gryta in Tavastgatan, il caffè Copacabana, piccolo caffè accanto al cinema Kvartersbio a Hornstull vicino Berglunds Strand, il Caffè Java situato in Hornsgatan, Järnvägsgatan il pub in Vasagatan all'altezza della stazione della metropolitana di Akalla. Un altro punto d' incontro è il caffè Mellqvist, che offre ampia scelta di caffè. Al piano di sopra, si trovava la rivista Expo, dove lavorava Larsson. Qui, come nel resto dei bar e dei caffè di Stoccolma, vige la filosofia del fai da te. Non ci sono camerieri. Il cliente prende la consumazione al banco e cerca un posto a sedere, come faceva l' autore della trilogia.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.