FANDOM


E’ il padre di Lisbeth Salander. E’ una ex spia dell’unione sovietica rifugiato in Svezia. Appena arrivato in Svezia viene assoldato dalla Sezione Speciale d’analisi per ottenere informazioni circa attività di spionaggio russe in Svezia. In realtà Zalachenko sa ben poco e soprattutto causa diverse situazioni imbarazzanti per la Sezione, tra cui quella per cui, nella sua permanenza in Svezia, era solito frequentare una prostituta di nome Sofia Salander, che gli aveva dato due figlie gemelle Lisbeth e Camilla Salander. E’ un soggetto assai violento tanto che Lisbeth,ancora adolescente, dopo aver sopportato le continue violenze che egli compiva sulla madre, tenta di ucciderlo con una carica infiammabile all’interno della sua automobile. Da quel momento in poi Lisbeth è ossessionata dal pensiero di dover far scontare al padre ciò che la madre ha dovuto subire. Dopo lunghe ricerche Lisbeth riesce finalmente a rintracciare la sorella e ad ottenere indicazioni circa il luogo dove si nasconde Zalachenko fino ad arrivare all’epilogo contenuto nel secondo romanzo in cui Lisbeth prova ad uccidere suo padre con un’accettata in testa. La sua seconda identità quella di Karl Axel Bodin dice che è figlio di Marianne e Georg Bodin nato nel 1941 a Udevalla, i genitori muoiono in un incidente stradale nel 1946 e lui cresce con uno zio in Norvegia. Non ci sono notizie prima degli anni 70 e del suo rientro in Svezia.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.